CAVITAZIONE COMPUTERIZZATA

L’utilizzo della CAVITAZIONE in Medicina Estetica è stato valicato da studi scientifici soprattutto nel trattamento delle AD (Adiposità Localizzate).

La Cavitazione utilizza onde ultrasoniche a bassa frequenza generando la formazione controllata di microbolle di vuoto all’interno di un liquido fluido o materiale fisiologico, a cui segue la loro implosione.

La CAVITAZIONE sfrutta il principio degli ultrasuoni, con l’utilizzo di un apparecchio dotato di manipoli, appoggiati alla pelle e che orientati in corrispondenza dei pannicoli vanno a ridurre le cellule adipose, colpendo gli adipociti, eliminandoli e riducendoli in tempi brevi.


-Le onde sonore a bassa frequenza, una volta penetrate nelle cellule adipose, generano e sviluppano, nella loro componente liquida, microbolle di vuoto, le quali, a causa della pressione esterna alla cellula, implodono, provocando la disgregazione selettiva delle membrane cellulari circostanti.‒

La loro eliminazione avverrà per smaltimento e drenaggio attraverso i naturali percorsi fisiologici, ripristinando il trofismo dei tessuti cellulitici e riallineando le fibre di collagene.

E’ così possibile trattare le adiposità localizzate su addome, braccia, fianchi, glutei, interno ed esterno cosce.

Il MediAging program prevede l’utilizzo della CAVITAZIONE a cadenza bisettimanale e a 48 h massimo della seduta viene effettuato un drenaggio con Velasmooth o Velashape.

Fabrizio Melfa, MD

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI CHIAMARE ILNUMERO VERDE 800 96 03 77